GUIDA AL RICOVERO

La Guida al ricovero contiene una sedie di indicazioni, consigli e informazioni che potranno aiutarLa durante il Suo soggiorno nella nostra struttura. Lo legga con attenzione e non esiti a contattare il personale qualora abbia ulteriori dubbi.

PRIMA DEL RICOVERO

COSA PUÒ SERVIRMI?

Poche cose, ma importanti. La documentazione sanitaria già in suo possesso, vale a dire gli esami e gli accertamenti diagnostici eseguiti in precedenza. I documenti personali: carta di identità e tessera sanitaria. Gli effetti personali: pigiama o camicia da notte, vestaglia o giacca da camera, calzini e intimo in cotone, pantofole chiuse antiscivolo, asciugamani, sapone liquido, spazzolino da denti, dentifricio, pettine, necessario per la barba. Ricordi di comunicare ai medici e agli infermieri, al momento dell’ingresso il nome esatto delle medicine abitualmente assunte, come pure eventuali allergie o intolleranze non solo ai farmaci ma anche ad alimenti.

DURANTE IL RICOVERO

COME MI DEVO COMPORTARE DURANTE IL RICOVERO?

Durante il ricovero le chiediamo di rispettare le indicazioni della Casa di Cura; per tutto quello che riguarda l’assistenza sarà affidato alla cura degli infermieri e del personale di supporto. La invitiamo ad un uso discreto dei telefoni cellulari che possono interferire con il funzionamento di alcune apparecchiature e possono disturbare altri degenti.

POSSO CONSERVARE OGGETTI DI VALORE NEL COMODINO O NELL’ARMADIO?

La Direzione non si assume la responsabilità di eventuali furti: pertanto è consigliabile non tenere somme di denaro o oggetti di valore e non lasciare incustoditi portamonete, cellulari o altri effetti personali.

COME RICONOSCO IL PERSONALE PRESENTE IN OSPEDALE?

Il personale di assistenza è dotato di un cartellino identificativo con le proprie generalità. Il personale è inoltre dotato di divise con colori che agevolano la loro identificazione a seconda del ruolo.

QUALI SONO GLI ORARI DEI PASTI?

I pasti sono serviti nelle seguenti fasce orarie:

Colazione: 7.00 – 7.30
Pranzo: 12.30 – 13.00
Cena: 18.30 – 19.00

  • Il personale sanitario e assistenziale propone il menù in base alle indicazioni cliniche.
  • Il menù è articolato su quattro settimane e varia ad ogni cambio di stagione, offrendo un’ampia varietà di piatti tutti i giorni.
  • I pasti vengono distribuiti con vassoio personalizzato con la sigla del paziente da parte del personale della ditta Hoster Food. Il personale durante la distribuzione è dotato di apposito vestiario e guanti monouso. Le verranno forniti anche le posate, i tovaglioli e i bicchieri monouso.
  • Può comunicare alla Caposala eventuali diete particolari o le indicazioni alimentari richieste dalla sua confessione religiosa.
  • Il consumo di dolci, bevande alcoliche e altri generi alimentari portati dai familiari parenti o conoscenti deve essere preventivamente autorizzato dal medico, perchè il loro uso può essere dannoso per la sua condizione clinica.

IN QUALE ORARIO I MIEI CARI O AMICI POSSONO FARMI VISITA?

Le visite di familiari o amici sono consentite in orari che non interferiscano con la somministrazione di terapie o con il normale andamento del reparto, seguendo alcuni importanti accorgimenti:
Fintanto che rimarrà in vigore l’emergenza Coronavirus, a maggior tutela della sua salute, potrà ricevere la visita di una sola persona alla volta, munita di Certificazione verde, che non sostituisce il rispetto delle misure di prevenzione e contrasto della diffusione del contagio all’ingresso in struttura e durante la permanenza in struttura. Prima di entrare, il visitatore deve presentarsi dalla Caposala per un massimo di n.1 visita a settimana. I pazienti possono ricevere la visita dei familiari dalle 13 alle 18 dei giorni feriali e dalle 10 alle 18 dei giorni festivi, salvo diverse disposizioni della Direzione, per una durata non superiore ad 1 ora. Per evitare assembramenti sono consentiti un massimo di 2 accessi per ora per reparto per un totale di 4 visitatori ad ora.

Durante la visita dovranno essere effettuate tutte le operazioni di controllo della temperatura, autocertificazione, igiene delle mani. I visitatori dovranno sempre usare una mascherina, possibilmente nuova.
I visitatori sono invitati a igienizzarsi frequentemente le mani, utilizzando gli erogatori a disposizione in struttura e a mantenere il distanziamento di un metro.

non è ammesso introdurre cibi, bevande, giornali o riviste se non nuove inseriti e in buste sigillate di plastica o cellophane;
È sempre ammessa la visita da parte del Medico di famiglia o del Medico specialista che la segue durante il ricovero.

Qualora fosse necessaria la presenza di un familiare, conoscente, badante o simile per una permanenza protratta nel tempo (sia diurna, sia sulle 24 ore) è necessario ottenere l’autorizzazione della Caposala. Oltre ad osservare le indicazioni per i visitatori, nel perdurare dell’emergenza Coronavirus sarà necessario effettuare alla persona interessata un Tampone COVID 19. In base ai risultati dell’esame, i Medici di reparto decideranno se ammettere o meno l’accompagnatore.

ASSISTENZA RELIGIOSA

Al piano primo presso il soggiorno del reparto di Cure Intermedie è presente la Cappella dell’Istituto. Per l’assistenza religiosa è possibile contattare telefonicamente il Sacerdote di riferimento della Casa di Cura con il numero telefonico presente presso l’area di lavoro del personale infermieristico.

A CHI POSSO RIVOLGERMI PER AVERE INFORMAZIONI SUL MIO STATO DI SALUTE?

È suo diritto ottenere informazioni accurate e comprensibili sul suo stato di salute, sull’esito degli accertamenti diagnostici effettuati, sulla terapia da praticare e sulla prognosi del caso.

Solo il personale medico è autorizzato a dare informazioni e può chiederle durante la visita che il medico di reparto effettuerà quotidianamente. Può, inoltre, designare – per iscritto – familiari o altre persone a chiedere e ricevere notizie sul suo stato di salute. I medici sono disponibili a colloqui con le persone designate, previo appuntamento.

COSA DEVO FARE AL MOMENTO DELLA DIMISSIONE?

La dimissione viene disposta dai medici del reparto oppure può avvenire su richiesta del ricoverato. In questo caso dovrà sottoscrivere, sotto la sua responsabilità, la dichiarazione di dimissione volontaria. Alla dimissione le verrà consegnata una lettera con un’articolata esposizione di diagnosi, percorso clinico assistenziale e terapia consigliata con i successivi accertamenti da eseguire. E’ opportuno consegnare la lettera di dimissione al proprio Medico di Medicina Generale. Le prestazioni successive al ricovero (visita di controllo, rimozione sutura, medicazioni, etc), sono normalmente effettuate entro 30 giorni dalla dimissione, sono specificate nel foglio di dimissione.

DOPO IL RICOVERO

QUALI SONO LE MODALITÀ PER RICHIEDERE UN CERTIFICATO?

Le dichiarazioni attestanti il ricovero sono rilasciate, su richiesta degli interessati, direttamente presso la struttura di degenza. Le richieste sono evase in tempo reale. I giustificativi di malattia per il datore di lavoro e l’Ente previdenziale devono essere richiesti direttamente al medico al momento della dimissione.

QUALI SONO LE MODALITÀ DI RICHIESTA PER UNA COPIA DELLA CARTELLA CLINICA?

Ogni documentazione clinica relativa al ricovero è a disposizione degli aventi diritto. La documentazione sanitaria verrà inviata per mail, in un file criptato con un codice che verrà comunicato al momento dell’ingresso in struttura.