OCULISTICA

La visita oculistica è un passaggio fondamentale per diagnosticare, escludere o monitorare una patologia che interessa gli occhi.

Viene eseguita da un oculista, ovvero da un medico specialista in oculistica. Oltre a soggetti con malattia già diagnosticata, che d’accordo con lo specialista si sottoporranno a visite periodiche per monitorarne l’andamento, si può essere inviati all’oculista dal proprio medico curante per chiarire la natura di sintomi come abbassamento dell’acutezza visiva; annebbiamento della vista; presenza nel campo visivo di macchie colorate, aureole o aloni, puntini; se parte del campo visivo è oscurata; in caso di lesioni oculari di varia natura.

La visita oculistica serve a valutare le condizioni di salute degli occhi e quindi a diagnosticare o escludere la presenza di patologie oculari e, quando possibile, a stabilire la relativa terapia. Poiché molte malattie oculari sono asintomatiche è raccomandabile eseguire esami oculari periodici, soprattutto se in famiglia sono presenti soggetti con patologie della vista. La visita oculistica può inoltre anche essere utile nell’individuazione di altre malattie, come malattie sistemiche, tumori e patologie del sistema nervoso, caratterizzate da manifestazioni oculari. Si può venire sottoposti a visita oculistica anche per monitorare patologie degli occhi già diagnosticate.

COME SI SVOLGE LA VISITA

Nel corso della prima fase della visita il medico specialista provvederà a raccogliere il più ampio numero di informazioni sulla storia clinica e familiare del paziente (anamnesi), mediante domande volte a conoscere la tipologia di alimentazione, l’eventuale vizio del fumo, l’eventuale consumo di alcol, il livello di attività fisica e di sedentarietà, la presenza di eventuali patologie a carico, altri casi in famiglia di patologie oculari, l’eventuale assunzione di farmaci. Lo specialista passa poi a eseguire test mirati a evidenziare il livello di acutezza visiva, la funzionalità pupillare e la motilità dei muscoli esterni dell’occhio.

La visita generalmente si conclude con la misurazione della pressione intraoculare (mediante tonometria) e con l’esame del fondo oculare (utilizzato per studiare le strutture oculari collocate posteriormente all’iride e al cristallino). Questa visita dura in media 30 minuti.

L’ambulatorio è in grado di offrire le seguenti prestazioni:

  • ESAME ALLA LAMPADA A FESSURA
  • AUTOREFRATTOMETRIA
  • ESAME DELL’ACUITÀ VISIVA
  • TONOMETRIA
  • ESAME DEL FUNDUS OCULI

Presso il nostro centro è possibile effettuare:

Filter

LA SALUTE DEGLI OCCHI AL TEMPO DEL COVID

La pandemia COVID-19 ha avuto un impatto importante sulla nostra vita e sulle nostre abitudini quotidiani.

Le ripercussioni sono state delle più svariate e fra queste ci sono quelle che hanno avuto come oggetto i nostri occhi e la vista.

In primis si è verificato una diminuzione del nostro orizzonte visivo con un incremento del tempo passato davanti agli schermi dei computer. Lo smart-working ha infatti influito sulla diminuzione delle occasione di vedere spazi aperti ed orizzonti, provocando un generale peggioramento della vista da lontano.

Una miopia diversa senza dubbio da quella ereditaria, ma dovuta al fatto che passare tante ore a guardare oggetti da una distanza ravvicinata ha portato il cristallino a dimenticare la forma iniziale ed impiegare un tempo maggiore per tornare al suo stato di riposo abituale.

C’è poi da evidenziare come anche l’uso della mascherina, indispensabile per contrastare il contagio del virus, non sia sempre ideale per la salute dei nostri occhi. E’ quindi importantissimo il corretto posizionamento in modo da limitare il flusso di aria che esce dal nostro naso sia per impedire una disidratazione dell’occhio sia per evitare che alcuni germi della nostra bocca provochino infezioni.

Prenota una Visita Oculistica presso Prosperius